Aveva piovuto per due settimane.
Poi finalmente il cielo sbocciò in una giornata tersa e profumata, azzurrissima.
Una di quelle giornate che quasi non si riesce ad immaginare.
I lavori agricoli, però, erano rimasti in arretrato e
il padrone della fattoria cercava nervosamente il suo bracciante.
Mandò la figlia a rintracciarlo.
La ragazza trovò il bracciante davanti alla sua baracca beatamente seduto
nel prato con il sole che gli accarezzava il volto.
Lo rimproverò e lo invitò bruscamente a mettersi al lavoro.
L'uomo la guardò sorridendo e poi disse:
"E tu pensi davvero che io ti possa vendere un giorno come questo?".

Siamo così abituati a vendere e comprare tutto
che non riusciamo più ad immaginare che possano esistere anche delle cose «impagabili».
 


Aggiornamenti

 

INVIA IL PENSIERO DEL GUFO AD UN AMICO/A
Introduci e-mail del destinatario: